Siglato sotto l’egida di Roma Capitale protocollo d’intesa tra AMAa e Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Roma


AMA e Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Sezione Territoriale di Roma hanno sottoscritto oggi, presso l’Assessorato all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma Capitale, un Protocollo d’Intesa finalizzato a rendere accessibile ai cittadini con disabilità visiva il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti. Il Protocollo impegna AMA a rendere riconoscibili ai cittadini ciechi e ipovedenti i contenitori dedicati alle diverse frazioni che si trovano su strada o all’interno dei condomìni di Roma.

Per verificare l’andamento del servizio erogato agli utenti con disabilità visive e individuare soluzioni innovative, viene costituito da subito un tavolo di lavoro congiunto. AMA, d’intesa con Roma Capitale, nel corso del 2023 darà disposizioni affinché sia il più possibile rispettato (e ripristinato, in caso di spostamenti determinati da terzi) l’ordine di posizionamento dei contenitori per i rifiuti, sia su strada che nelle diverse forme di raccolta di prossimità o “porta a porta”.

Verranno introdotti per la prima volta in Italia e in via sperimentale, in una zona della città da concordare, contenitori per rifiuti con differenziazione “tattile”: sulla superficie esterna ci saranno pannelli che possano essere percepiti facendo scorrere il bastone bianco d’ausilio per ciechi e ipovedenti. Al termine della sperimentazione, il Tavolo definirà le modalità e le tempistiche di estensione di questa modalità anche in altre zone. Qualora vengano introdotti cassonetti cosiddetti “intelligenti” dotati di smart card per l’apertura, infine, il posizionamento del lettore sarà standardizzato per facilitarne l’individuazione e verrà studiata anche l’implementazione di un apposito segnale acustico.

AMA, inoltre, si impegna ad individuare modalità alternative e compatibili con le disabilità visive per consentire al maggior numero possibile di utenti di accedere agevolmente al servizio di ritiro gratuito a domicilio di tutti quei materiali che normalmente debbono essere conferiti a cura dell’utente presso i Centri di Raccolta, di partecipare alle raccolte gratuite di rifiuti particolari e ingombranti con postazioni straordinarie su strada e di prenotare gli appuntamenti agli sportelli della Tariffa Rifiuti.

Come Amministrazione siamo fortemente impegnati a promuovere e accompagnare ogni iniziativa mirata a rendere la nostra città più inclusiva e solidale, grazie a servizi innovativi rivolti a tutti i cittadini – dichiara Sabrina Alfonsi, Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti di Roma Capitale - Con la firma di questo protocollo vogliamo dare un segnale concreto di attenzione nei confronti delle persone con disabilità visiva e contribuire al miglioramento della qualità della loro vita, attraverso un progetto sperimentale innovativo che vuole renderle autonome anche rispetto ad azioni quotidiane, piccole ma fondamentali, come la gestione e il corretto conferimento dei rifiuti domestici differenziati”.

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Territoriale di Roma ONLUS- APS – dice il Presidente Giuliano Frittelli – nella sua centenaria presenza sul territorio Nazionale persegue da sempre l’inclusione in tutti gli ambiti della vita quotidiana. Particolarmente importante e apprezzato l’impegno di AMA e di Roma Capitale nella ricerca di soluzioni a misura delle persone con disabilità visiva”.

Ringrazio l’assessore Sabrina Alfonsi per aver appoggiato questa iniziativa e ringrazio il presidente Frittelli per il tratto di strada comune che da oggi intraprenderemo con la Sezione Territoriale di Roma dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – dichiara il Presidente AMA Daniele Pace –. Gli impegni sottoscritti hanno l’obiettivo di rendere più semplice l’accesso ai nostri servizi per una categoria svantaggiata come quella delle persone con disabilità visiva, ma costituiscono anche un importante messaggio di cittadinanza attiva e inclusiva per il rispetto dell’ambiente”.

Pubblicato il 17/01/2023
torna all'inizio del contenuto