Agevolazioni utenze domestiche

 

Tari 2020. Agevolazione per cittadini e imprese causa emergenza Covid

Con Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 119 del 6 ottobre 2020, sono state approvate per il pagamento degli avvisi periodici della TARI 2020, le misure di agevolazione a favore di cittadini e imprese che abbiano subito pregiudizio economico a causa dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Agevolazione per autocompostaggio

È prevista un'agevolazione ambientale a favore delle Utenze Domestiche residenti che praticano l'autocompostaggio dei rifiuti organici e degli scarti alimentari. A tal fine, gli utenti devono dimostrare che le utenze oggetto di agevolazione ambientale sono dotate delle necessarie condizioni igienico-sanitarie previste dalle norme vigenti per l’espletamento di tale pratica. Possono svolgere attività di autocompostaggio domestico gli utenti che dispongono di un'area a verde, non pavimentata, pertinenziale ed esclusiva della medesima utenza oggetto di tassa sui rifiuti Ta.Ri., di almeno 25 mq per ogni soggetto che convive nell’immobile.

Vai alla sezione La mia Ta.Ri. oppure scarica il modulo 605 per l’invio tramite posta o fax.

La prima dichiarazione di impegno a praticare l’autocompostaggio domestico in modo continuativo nel corso dell’anno successivo, in conformità alle norme vigenti, deve essere comunicata ad AMA dal 1 ottobre al 30 novembre.

Al fine dell'applicazione dell'agevolazione prevista, è necessario comunicare ad AMA entro il 31 gennaio di ciascun anno, la dichiarazione attestante l'avvenuta pratica dell’autocompostaggio domestico per il periodo dal 1 gennaio al 31 dicembre dell'anno precedente.
Entro il 31 gennaio gli utenti che hanno effettuato la pratica dell’autocompostaggio nell’anno precedente, possono dichiarare la rinuncia a praticare l’autocompostaggio per l’anno in corso.

AMA redige e aggiorna un elenco delle Utenze Domestiche che hanno dichiarato di effettuare l’attività di autocompostaggio, e procede a verifiche a campione sull’effettiva e corretta pratica dell’autocompostaggio da parte dell’utenza. In caso di verifica dell’insussistenza delle condizioni richieste per godere dell’agevolazione, la tassa indebitamente beneficiata è recuperata con l’applicazione del tasso di interesse nella misura e secondo le modalità previste dal vigente regolamento generale delle entrate.
Per il riconoscimento dell'agevolazione la condizione essenziale è l'assenza di debiti, a carico del richiedente, concernenti la tassa sui rifiuti Ta.Ri. alla data del 31 dicembre dell'anno precedente a quello di applicazione.

 

{"output" : "html" , "method" : "soddisfazione_utente" , "domanda": "È stata utile questa pagina%3F%0A", "pagina" : "tari agevolazioni UD"}
torna all'inizio del contenuto