Coronavirus: rimodulati prelievi “porta a porta” e servizi sul territorio a tutela di operatori e cittadini


In attuazione di quanto disposto dagli ultimi DPCM per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, Ama S.p.A. ha disposto, a partire da oggi, la rimodulazione di alcune attività operative del proprio personale sul territorio, al fine di garantire sempre i servizi essenziali per i cittadini.
In particolare, in tutte le aree della città servite dalla raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta”, tenuto conto anche delle regole comportamentali attive in questo momento e al fine di tutelare sia gli operatori sia gli utenti, il prelievo delle frazioni secche, ossia carta, plastica e metalli, rifiuto urbano residuo (indifferenziato) verrà svolto esclusivamente 1 volta a settimana per ciascuna frazione. Rimarranno invece invariati i calendari di raccolta della frazione umida, ossia i rifiuti organici, che saranno prelevati a domicilio 3 volte a settimana. Inoltre, alcuni servizi base di presidio delle aree territoriali saranno d’ora in avanti effettuati con l’impiego di un solo operatore.

torna all'inizio del contenuto