Nuova e gratuita, la raccolta dei rifiuti ingombranti arriva a casa tua

Parte il 2 aprile il nuovo servizio completamente gratuito di raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti. Per la prima volta a Roma, infatti, sarà possibile per gli utenti richiedere il ritiro gratuito degli ingombranti, fino a 2 metri cubi di volume, che sarà effettuato direttamente al piano stradale dell’abitazione. Sarà così possibile consegnare gratuitamente, ad esempio, un divano a tre posti (2 mc), o un tavolo (1 mc) più un televisore oltre i 29 pollici (1 mc), o ancora una lavatrice (1 mc) e una lavastoviglie (1 mc). Il nuovo servizio sarà a disposizione esclusivamente delle utenze domestiche. L’iniziativa, predisposta da Ama e da Roma Capitale, ha l’obiettivo di intercettare maggiori quantitativi di raccolta differenziata, raggiungendo il cittadino direttamente a domicilio, e di migliorare ulteriormente il decoro urbano, scoraggiando il fenomeno delle discariche abusive. Il nuovo servizio affianca i canali già attivi per lo smaltimento dei rifiuti ingombranti. Ovviamente con l’introduzione del nuovo servizio, non saranno più attive dal 30 aprile le 186 postazioni mobili di “quartiere” per il ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti.

Per il Presidente di Ama Piergiorgio Benvenuti "quella presentata oggi, d’intesa con l’amministrazione di Roma Capitale, è una vera e propria rivoluzione per la città di Roma. Per la prima volta, infatti, Ama metterà a disposizione degli utenti un servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti, nuovo e gratuito, direttamente a domicilio. Si tratta di uno sforzo ingente per l’azienda che punta ad intercettare quantitativi sempre maggiori di raccolta differenziata, scoraggiando allo stesso tempo il triste fenomeno delle discariche abusive. Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti con i canali già attivati gratuitamente per i cittadini (centri di raccolta, iniziativa “Il tuo quartiere non è una discarica”, ecc.) che hanno permesso di avviare a riciclo circa 70 mila tonnellate di rifiuti ingombranti, elettrici ed elettronici tra il 2011 e il 2012. Un risultato straordinario che va di pari passo con l’incremento della raccolta differenziata che, grazie al nuovo modello introdotto in IV municipio a novembre, ha permesso per la prima volta di superare la soglia del 30% a dicembre 2012”.

Come funziona:

Il servizio di ritiro gratuito a domicilio dei rifiuti ingombranti riciclabili, di volume non superiore ai 2 metri cubi, viene fornito su appuntamento ed è attivo tutto l’anno, ad eccezione dei giorni festivi, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 16.

Per prenotare, basta chiamare lo Sportello di Roma Capitale CHIAMA ROMA 060606, attivo 24 ore su 24, o compilare l’apposito modulo di richiesta, nella sezione Servizi on-line . Al momento della prenotazione, è necessario fornire il codice utente riportato in alto a destra nella bolletta della tariffa rifiuti. Gli operatori saranno identificabili da un fratino e da un badge di riconoscimento. All’utente, viene successivamente recapitata la copia del Formulario di Identificazione Rifiuto-FIR, con l’indicazione dell’impianto di trattamento e recupero dove è stato destinato il rifiuto. Ricordiamo che, per venire incontro alle esigenze del maggior numero di cittadini, è possibile usufruire del servizio gratuito fino a un massimo di 12 volte/anno e per non più di 2 volte/mese.


Quali materiali consegnare:

L’obiettivo del servizio è di facilitare i cittadini nel conferimento corretto di quei rifiuti che non possono e non devono essere gettati nei cassonetti stradali e incrementare, allo stesso tempo, i volumi di raccolta differenziata, intercettando i materiali riciclabili direttamente a domicilio. Rientrano tra i materiali consegnabili: tutti i cosiddetti rifiuti ingombranti “tradizionali”, quali tavoli, armadi, letti, reti, sedie, divani, porte e librerie. Insieme a essi, anche i Raee (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche): lavatrici, frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, computer, monitor, stampanti, televisori, impianti hi-fi, ventilatori e asciugacapelli.
Non possono essere invece consegnati rifiuti “particolari” (indumenti usati, scarpe, borse e accessori di abbigliamento, oli da cottura e simili) e pericolosi (farmaci scaduti, pile e batterie scariche, batterie auto al piombo, consumabili da stampa, cartucce di toner, materiali contenti eternit o amianto, neon, tubi fluorescenti e altri materiali contenenti mercurio, vernici, solventi e tutti i rifiuti etichettati T e/o F), che vanno smaltiti presso i Centri di raccolta o, per alcuni materiali, negli appositi contenitori stradali (ad esempio quelli gialli per gli indumenti usati e quelli rossi/gialli per le pile scariche). Il servizio, infine, non contempla il ritiro di materiali bruciati, bagnati o con muffa.


I canali di informazione a disposizione del cittadino:

Numerose le attività di comunicazione predisposte per gli utenti. Opuscoli informativi verranno distribuiti presso URP dei Municipi, biblioteche, scuole, centri anziani, raccolte straordinarie domenicali, eventi di sensibilizzazione ambientale organizzati dall’azienda e le postazioni mobili di “quartiere”, che saranno attive fino al 30 aprile. Il testo illustra agli utenti le modalità di svolgimento del servizio, con i consigli e le altre informazioni utili. Manifesti che pubblicizzano il nuovo servizio saranno affissi, inoltre, sui mezzi addetti alla raccolta. Inoltre, un clip animato ad hoc con protagonista la formica-mascotte “Romolina” e video messaggi informativi vengono già trasmessi dai canali del circuito Moby Roma, televisione di servizio attiva sugli schermi di autobus e tram delle linee Atac, oltre che su quelle dei treni e delle stazioni metropolitane. L’informazione sarà veicolata anche attraverso una campagna affissioni sui mezzi di trasporto urbani. Tutti gli iscritti alla newsletter elettronica di AMA, poi, riceveranno una comunicazione dettagliata sul nuovo servizio. Alla nuova raccolta, infine, sarà dedicato un servizio speciale all’interno della rivista “Amaroma” di aprile.
Per tutte le informazioni, è a disposizione dei cittadini lo Sportello di Roma Capitale, CHIAMA ROMA 060606, oltre alle apposite pagine dedicate del sito , che comprendono anche la tabella con tutte le volumetrie dei materiali che possono essere consegnati dai cittadini.

 
Gli altri servizi per ingombranti e Raee:

Il nuovo servizio si affianca ai canali già attivi per i rifiuti ingombranti, Raee, speciali e “particolari”. Completamente gratuiti sono i 13 Centri di raccolta aziendali, a disposizione dei cittadini tutta la settimana, e gli appuntamenti domenicali mensili, alternativamente nei municipi pari e in quelli dispari, con la campagna “Il tuo quartiere non è una discarica”, in collaborazione con il TGR Lazio. Inoltre, rimane attivo anche il servizio di ritiro domiciliare a pagamento “Ricicla casa e lavoro”, a disposizione delle utenze non domestiche nelle forme consuete e delle utenze domestiche per il ritiro al piano di abitazione (o nei box e nelle cantine) e al piano stradale, per i materiali superiori ai 2 metri cubi di volume. Per usufruire del servizio, l’utente può contattare lo Sportello di Roma Capitale CHIAMA ROMA 060606 o compilare l’apposito modulo di richiesta, nella sezione Servizi on-line.       

torna all'inizio del contenuto