Operazione muri puliti a viale Marconi

Nella mattinata di giovedì 25 agosto, la squadra Decoro Ama ha avviato la rimozione delle scritte murarie da viale Marconi alla presenza del neo presidente dell'azienda Piergiorgio Benvenuti.

Impegnati nell’intervento, che permetterà di ripulire circa 1.000 metri quadrati di superfici murarie, 18 operatori con l’ausilio di 6 idropulitrici.

Per non creare disagi alle attività commerciali presenti nella via, alcuni punti saranno trattati in orario notturno. In questo caso, saranno impiegati 6 operatori con 2 idropulitrici.

I lavori proseguiranno il giorno successivo su via Ettore Rolli.

L’operazione rientra nel ciclo di interventi, richiesti dall’Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale e partiti lo scorso 26 luglio, volti alla cancellazione delle scritte dalle vie di congiunzione tra le consolari cittadine e da alcune strade ad alta densità commerciale (già ripulite, fra le altre, via Conca d’Oro, via Cola di Rienzo, viale Parioli, via Magna Grecia, viale Europa, via di Vigna Stelluti, via delle Capannelle, via delle Baleniere, circonvallazione Clodio e Trionfale,  via di Torre Spaccata, via Tor Tre Teste).   

Grazie a una convenzione con Roma Capitale e al coordinamento dell’assessore all’Ambiente Marco Visconti, da ottobre 2010 Ama si occupa compiutamente della cancellazione di scritte e graffiti dalle superfici murarie (edifici pubblici, monumenti, scuole, ecc.), con 24 operatori in servizio esclusivo che rimuovono con mezzi e attrezzature speciali le scritte su tutto il territorio comunale, sulla base della pianificazione settimanale predisposta dalla Sovraintendenza comunale ai Beni culturali e delle segnalazioni dell’Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale e del Gabinetto del Sindaco. Operazioni di Pronto intervento vengono poi effettuate sulla base delle richieste di questura, carabinieri e polizia municipale.

Dall’avvio della convenzione, a novembre 2010, ad oggi, sono state complessivamente ripulite scritte per un’estensione di oltre 260mila metri quadrati.

Pubblicato il 25/08/2011
torna all'inizio del contenuto