Pulsante apri/chiudi pannello lingue

Riduzioni ed esenzioni

E' prevista una riduzione del 50% della quota variabile della tariffa per tutti i locali, diversi dalle abitazioni, e per le aree scoperte destinati ad uso stagionale o ad uso non continuativo.

Scarica il modulo e invia ad AMA allegando fotocopia di un documento d'identità  valido.

Nei casi in cui l'occupazione sia inferiore ai 105 giorni nell'arco dell'anno solare e comunque autorizzata per un periodo non superiore ai due giorni nell'arco della medesima settimana, la riduzione è pari al 60% della quota variabile della tariffa.

Distanza cassonetto

E' stabilita una riduzione del 50% della quota fissa della tariffa se il primo punto di raccolta indifferenziata (cassonetto) è distante dal locale o area scoperta più di 1.000 metri; nel caso di strade private o non aperte al pubblico transito, la distanza ècalcolata con riferimento all'accesso più vicino al punto di raccolta.

La riduzione decorre dal momento in cui si presenta la richiesta. I clienti che richiedono per la prima volta la riduzione possono presentarla in qualsiasi periodo dell'anno. In caso di rinnovo la richiesta deve essere presentata entro il 31 gennaio di ogni anno.

Scarica il modulo

Interruzione del servizio

Nel caso in cui il servizio di raccolta rifiuti si interrompa in modo continuativo per oltre trenta giorni, si più richiedere una riduzione pari a 1/12 (un dodicesimo) della quota variabile della tariffa per ogni mese di interruzione.

Scarica il modulo

Rifiuti speciali

Dal calcolo della tariffa per le utenze di uffici e società  sono escluse le superfici dove, per specifiche caratteristiche di struttura e destinazione, si producono esclusivamente rifiuti speciali al cui smaltimento sono tenuti a provvedere a proprie spese i produttori stessi in base alle norme vigenti.

Nel caso in cui su una stessa superficie si producono allo stesso tempo rifiuti speciali non assimilati e rifiuti speciali assimilati o rifiuti ordinari si applica una riduzione della superficie pari al 30% per le attività artigianali rientranti nella categoria 17, industriali rientranti nella categoria 18 e per le attività medico ospedaliere (categorie 9 e 10).
Ai fini dell'ottenimento della non tassazione, i soggetti interessati sono tenuti a presentare una dichiarazione attestante la quantità dei rifiuti speciali smaltiti, a proprie spese nell'anno precedente a quello della richiesta.

A partire dal 2015 la dichiarazione attestante la quantità dei rifiuti speciali deve essere presentata annualmente da tutti gli utenti con aree e locali non soggetti a tassazione (totale o riduzione) anche se iscritti precedentemente in Tariffa con superfici sulle quali vengono prodotti rifiuti speciali.
La dichiarazione deve essere presentata  entro il 31 gennaio di ogni anno. Per ottenere il beneficio utilizzare le seguenti modalità:

  • per gli utenti già iscritti in Tariffa, che beneficiano della non tassazione per i rifiuti speciali o di una riduzione della superficie, è necessario inviare ad AMA il modulo 601/01 compilato in ogni sua parte;
  • per gli utenti che devono effettuare una variazione di superficie, relativamente ai rifiuti speciali, è necessario inviare ad AMA il modulo 601/01 e il modulo 602/12, compilato come di seguito:
    • nel riquadro "Locali ed aree scoperte non soggette a tariffa" indicare tutte le superfici dove si producono esclusivamente rifiuti speciali, non dichiarati assimilati da RomaCapitale;
    • nel riquadro "Locali ed aree scoperte con riduzione di superficie per produzione non esclusiva di rifiuti speciali" indicare le superfici dove si producono allo stesso tempo rifiuti speciali non assimilati e rifiuti speciali assimilati o rifiuti ordinari.
  • per gli utenti che devono effettuare un'iscrizione in tariffa con superfici su cui si producono rifiuti
    speciali, è necessario inviare ad AMA il modulo 602/12, compilato come di seguito:
    • nel riquadro "Locali ed aree scoperte non soggette a tariffa" indicare tutte le superfici dove si producono esclusivamente rifiuti speciali, non dichiarati assimilati da Roma Capitale;
    • nel riquadro "Locali ed aree scoperte con riduzione di superficie per produzione non
      esclusiva di rifiuti speciali" indicare le superfici dove si producono allo stesso tempo rifiuti
      speciali non assimilati e rifiuti speciali assimilati o rifiuti ordinari;
    • nel caso in cui l'iscrizione riguardi l'anno precedente a quello di presentazione della richiesta dovrà essere compilato anche il modulo 601/01.

Si ricorda che l'esclusione e la riduzione hanno effetto per il solo anno per il quale è stata presentata la relativa richiesta.

Esenzioni

Roma Capitale assicura per l'anno 2014 l'esenzione totale dal pagamento della Tariffa Rifiuti per le abitazioni ad uso di residenzialità  sociale per i diversamente abili e per i minori.
Le strutture devono essere convenzionate con Roma Capitale e gestite dalle Onlus di cui al D.Lgs 4 dicembre 1996 n. 460 e dalle IPAB.

Le strutture interessate dovranno formulare direttamente la domanda di esenzione per consentire di valutare la concessione presentando presso lo sportello dedicato agli uffici e società  di Via Mosca 9 la seguente documentazione:

  • domanda di esenzione
  • planimetria dell'immobile (con indicazione delle attività svolte per ogni singolo locale)
  • iscrizione alla camera di commercio
  • statuto
  • contratto di compravendita o affitto
  • copia convenzione comunale

Torna su

footer-debug" style="display:none">