Alessandro Filippi nominato nuovo Direttore Generale di Ama

Il Consiglio di Amministrazione di Ama S.p.A. si è riunito venerdì 5 dicembre in sessione straordinaria, in forma totalitaria e, di concerto con l’azionista Roma Capitale, ha deliberato di incaricare per lo svolgimento delle funzioni di Direttore Generale l’ingegnere Alessandro Filippi, proveniente da Acea S.p.A.

Biografia
Alessandro Filippi è nato a Roma 44 anni fa. Si laurea in Ingegneria meccanica all’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, con il massimo dei voti, all’età di 24 anni. Entrato in Acea nel 1996, con una borsa di studio, ha percorso tutta la carriera interna, diventando dirigente nel 2001, all’età di soli 31 anni (tra i più giovani dirigenti di Acea). In Acea ha ricoperto diversi ruoli strategici, prima nel settore dei servizi idrici integrati, poi dedicandosi interamente al comparto ambientale. Esperto di processi industriali legati alla raccolta differenziata, Alessandro Filippi fino ad oggi ha guidato alcune società di Acea di rilievo regionale e nazionale, specializzate nel trattamento industriale e nel recupero dei rifiuti, attraverso la gestione di impianti di compostaggio e di riutilizzo dei fanghi di depurazione.
 
“Sono onorato di questo incarico che intendo svolgere con il massimo impegno civile e professionale nello spirito di servizio dovuto alla città di Roma – afferma il neo d.g. di Ama Spa, Alessandro Filippi -. Nel corso della mia carriera, che ho avuto l’onore di svolgere in una grande azienda come Acea, ho sempre lavorato puntando ad abbinare buona gestione amministrativa e capacità di innovazione. Insieme al Presidente Fortini, al Cda e ai nuovi colleghi di Ama continueremo a dare grande spinta al rilancio dell’azienda”. 

L’ingegner Filippi ha preventivamente informato l’azionista e il Cda di essere stato amministratore di due società attive nel settore ambientale, Kyklos e Aquaser, presso le quali, come è noto, sono in corso attività di indagine da parte della magistratura che lo riguardano d’ufficio, esclusivamente per il suo ruolo di rappresentante legale delle due aziende.
 
“A nome del Cda – dichiara il presidente di Ama Daniele Fortini - esprimo grande soddisfazione per la nomina dell’ingegner Filippi, il cui valore è da tempo conosciuto e apprezzato. Si conferma la piena sintonia tra Roma Capitale e l’azienda nel solco della legalità e la condivisione della necessità di imprimere un’accelerazione per dare una migliore soddisfazione alle istanze della città. In primo luogo la pulizia delle strade e la raccolta differenziata dei rifiuti. Mi preme ringraziare tutto il management e ogni lavoratrice e lavoratore di Ama che, in queste ore terribili, si prodiga per fare il proprio dovere. Anche grazie all’ingegner Filippi moltiplicheremo ogni sforzo affinché Ama abbia riconosciuta la reputazione che merita, quella di una risorsa della città, nella quale lavorano persone oneste e capaci. Ovviamente continueremo ad assicurare alla magistratura tutta la collaborazione affinché si possano estirpare i fenomeni delittuosi che dovessero emergere nel prosieguo dell’inchiesta. Noi faremo la nostra parte”.

Pubblicato il 05/12/2014
torna all'inizio del contenuto