Pulsante apri/chiudi pannello lingue

Agevolazione scuole

Ai sensi dell'art 17 del Regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti, approvato con Del. A.C. n. 12 del 20 marzo 2015, è stata introdotta un'agevolazione per le scuole di ogni ordine e grado, nonchè per gli asili nido privati o convenzionati con Roma Capitale, escluse le istituzioni scolastiche statali.

Tale agevolazione, si applica anche alle scuole private e paritarie inserite in strutture che compiono altra opera, come esempio gli istituti religiosi, limitatamente alla superficie dedicata alle attività didattiche.

L'agevolazione è articolata secondo differenti livelli, sulla base del corrispettivo medio annuo ad alunno percepito dalla scuola, come descritto nella tabella seguente.

Asili Nido
Scuola dell'infanzia
Scuola Primaria
Istruzione secondaria di primo grado
Istruzione secondaria di secondo grado
agevolazione al 66,7% in caso di corrispettivo medio annuo ad alunno inferiore alle seguenti soglie
€ 8.470.00
5.739,17
6.634,15
6.835,85
6.914,31
agevolazione al 51,7% in caso di corrispettivo medio annuo ad alunno inferiore alle seguenti soglie
9.317.00
6.313,09
7.297,57
7.519,44
7.605,74
agevolazione al 36,7% in caso di corrispettivo medio annuo ad alunno inferiore alle seguenti soglie
10.164,00
6.887,00
7.960,98
8.203,02
8.297,17
agevolazione al 21,7% in caso di corrispettivo medio annuo ad alunno superiore alle seguenti soglie
10.164,00
6.887,00
7.960,98
8.203,02
8.297,17

Corrispettivo medio annuo ad alunno: somma degli importi annui, che vengono corrisposti alla scuola dalle famiglie, rapportata al numero degli alunni. Per gli asili nido è la somma degli importi annui, corrisposti a qualsiasi titolo alla scuola, rapportata al numero degli alunni.

Nel caso in cui nello stesso istituto siano presenti differenti gradi di istruzione, e per ciascun grado di istruzione non si verifichi la medesima agevolazione, si applica tra queste l'agevolazione maggiore.

L'agevolazione è concessa esclusivamente in caso di assenza di debiti concernenti la Tariffa Rifiuti o la Tares, maturati alla data del 31 dicembre dell'anno precedente a quello di applicazione. L'agevolazione può essere applicata anche ad utenti con piani di rientro in linea con i pagamenti delle rate.

Per il riconoscimento dell'agevolazione, i soggetti interessati devono presentare la richiesta tramite il modulo predisposto da AMA attenendosi alle seguenti modalità :

  • per l'anno 2015 entro il 30 giugno, indicando il corrispettivo medio annuo ad alunno riferito all'anno scolastico 2014/2015;
  • per le successive annualità entro il 31 gennaio di ogni anno, indicando il corrispettivo medio annuo ad alunno riferito all'anno scolastico in corso (es. per l'annualità  2016 l'anno scolastico di riferimento è 2015/2016).

Si precisa che, la bolletta relativa al primo semestre 2015 è stata emessa in acconto sulla base della tariffa 2014, pertanto l'agevolazione per l'anno 2015 è applicata sulla bolletta del secondo semestre a conguaglio dell'intero anno. A regime, dall'anno 2016, le bollette contenenti le agevolazioni saranno emesse con cadenza semestrale.

Per ottenere il beneficio è necessario inviare ad AMA il relativo modulo compilato in ogni sua parte, allegando il documento d'identità.

Si ricorda che, l'agevolazione ha effetto per il solo anno per il quale è stata presentata la relativa richiesta.
(Riferimenti normativi: ai sensi dell'art 17 del Regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti, approvato con Deliberazione dell'Assemblea Capitolina n. 12 del 20 marzo 2015)

Roma, 29 maggio 2015

Torna su

footer-debug" style="display:none">